Fandom

Halopedia

Armatura SPI

2 361pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Condividi

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

386px-SPI.jpg

Armatura SPI

L'Armatura Semi-Potenziata da Infiltrazione, o più semplicemente chiamata Armatura SPI, è una corazza sviluppata per gli Spartan-III.

Descrizione

Anche se più avanzata della corazza ODST, è inferiore sotto ogni punto di vista rispetto all' Armatura MJOLNIR utilizzata dagli Spartan-II. Il suo principale vantaggio è il costo di produzione drasticamente ridotto rispetto all'armatura MJOLNIR inoltre questa armatura è stata progettata con delle caratteristiche più "stealth" piuttosto che con il potere grezzo delle corazze MJOLNIR. Presenta speciali pannelli foto-reattivi che simulano l'ambiente circostante, in pratica l'equivalente UNSC della mimetizzaione attiva dei Covenant.

È stata descritta come "in parte corazza da legionario, in parte armatura tattica, e in parte camaleonte" sia da Tom-B292 che dalla Dr Halsey.

SPI Mark I

L'armatura Mark I è stata utilizzata dal Spartan-III della Compagnia Alfa. Anche se erano più avanzate rispetto alle armature UNSC standard di fanteria, si poteva prendere solo qualche colpo prima che la protezione cedesse. Presentava un'armatura completa, con un casco chiuso e HUD, e una fornitura di un'atmosfera respirabile, anche se sufficiente solamente per 7 minuti, rispetto ai 90 dell'armatura MJOLNIR.

È inoltre dotata di uno strato di imbottitura di nanocristalli liquidi, che fornivano maggiore protezione balistica di tre centimetri di Kevlar, senza il relativo ingombro. I modelli di camuffamento si spostavano in modo irregolare e imperfetto rispetto alla mimetizzazione attiva covenant. Questo perché il programma SPARTAN-III probabilmente non disponeva del tempo sufficiente per ottenere dei pannelli foto-reattivi più efficienti.

SPI Mark II

SpartanIII.jpg

L'armatura Mark II era una versione più avanzata della SPI Mark I, prima utilizzata dagli istruttori, e poi da parte degli stessi Spartan della Compagnia Beta-Gamma.

Hanno un nuovo foto rivestimento reattivo per aumentare la proprietà di mimetizzazione. Ci sono stati anche numerosi miglioramenti per gli strati di gel balistico, aggiornamenti ai software dell'armatura e ad altre funzioni. Anche se il nuovo foto rivestimento reattivo poteva simulare una vasta gamma di radiazioni EM, erano ancora sensibili al sovraccarico, e per questo il sistema doveva resettarsi per pochi istanti dopo un' esplosione di flash-bang o un colpo al plasma: un esempio è in Halo: I Fantasmi di Onyx, dove uno spartan-III durante un esercitazione cade in una trappola, attivando una flashbang; l'armatura rimase danneggiata per diverso tempo.

È stata proposta nel 2537 per la Compagnia Alfa, ma la richiesta è stata respinta perché l'armatura incideva troppo sul bilancio del progetto. Dopo il "successo" della Compagnia Alfa nell'Operazione: PROMETHEUS, la produzione di massa dell'armatura Mark II è stata approvata.


Vantaggi

  1. L'armatura è significativamente meno costosa e più facile da produrre in serie delle armature MJOLNIR.
  2. Include speciali pannelli foto reattivi che agiscono come un camuffamento attivo per l'utilizzatore.
  3. Può essere trasportata con facilità, perché non è spessa o pesante come l'armatura MJOLNIR.
  4. Non richiede il potenziamento fisico necessario per utilizzare le armature MJOLNIR, il che la rende più versatile ad altri possibili utenti.
  5. Ha un efficiente sistema di raffreddamento, ed è molto difficile da rilevare, anche con gli scanner termici.
  6. Le armature SPI non hanno bisogno di un tecnico per aiutare l'utilizzatore a indossare l'armatura.

Svantaggi

  1. Non ha scudo di energia, a differenza dell'armatura MJOLNIR.
  2. Non dà allo SPARTAN-III forza, velocità o agilità maggiore, cosa che la MJOLNIR fa per gli SPARTAN-II.
  3. Offre minore protezione dalla balistica, dunque lo SPARTAN-III deve fare molto più affidamento sul lavoro di squadra per sopravvivere.
  4. Dal momento che il rivestimento deve resettarsi, dopo le esplosioni o dopo un colpo al plasma, lo SPARTAN-III può essere visibile per un breve lasso di tempo.
  5. È fatta di una lega meno densa di quella della corazza MJOLNIR, per questo Kelly-087 è riuscita a intaccare la piastra toracica di Holly con un pugno. Inoltre in corrispondenza delle articolzioni le piastre della corazza si interrompono per consentire i movimenti, rendendo estremamente vulnerabili tanto che perfino dei proiettili di gomma anche se non risultano mortali possono costituire un problema.
  6. Non è sigillata per impedire il passaggio dell'acqua, infatti Tom-B292 e Lucy-B091 furono costretti a liberarsi delle loro armature dopo essere saltati in acqua durante l'Operazione: TORPEDO.
  7. Non è stata progettata per essere indossata per lunghi periodi di tempo a differenza della MJOLNIR che può essere indossata per giorni senza disagi per l'utilizzatore: Kurt-051 ne possiede una personale, che non indossa se non in caso di necessità.
  8. L'armatura SPI dispone di aria per soli 7 minuti, la MJOLNIR ha aria per 90 minuti.

Apparizoni

Nel libro Halo: I Fantasmi di Onyx vengono descritte molto dettagliatamente.

Curiosità

  • A tutti gli effetti, l'armatura SPI è semplicemente una versione meno potente dell'armatura MJOLNIR. È stata concepita per dare la massima protezione all'utilizzatore a costo minimo, per cui molte delle più note caratteristiche del suo predecessore, per esempio, gli scudi e la capacità di contenere una AI, non erano una parte del disegno.
  • Il casco sembra abbastanza simile al casco EVA, l'unica differenza visibile è il frontalino un po' più piccolo, per questo motivo viene confusa spesso con questa variante.

Inoltre su Fandom

Wiki a caso