FANDOM


Carter-A259
Official - Carter.jpg
Informazioni biografiche
Data di nascita

27 Agosto 2520

Pianeta natale

Biko

Data di morte

30 Agosto 2552

Luogo della morte

Reach

Grado

Comandante

Descrizione fisica
Specie

Umano

Sesso

Maschio

Altezza

208,3cm

Peso 113,4kg
Colore dei capelli

Castani

Colore degli occhi

Blu

Equipaggiamento
Armi

DMR M392

Equipaggiamento

Armatura MJOLNIR Mark V, variante Commando

Veicoli

Pelican

Informazioni crono-politiche
Epoca

Guerra Umani-Covenant

Fatti famosi

Partecipazione alla Battaglia di Reach

Affiliazione

UNSC

[Fonte]

Quote blu1.png Six quell' IA ti ha scelto... Ha fatto la scelta giusta. Quote blu2.png

~ Le ultime parole di Carter


Carter-A259 o Noble 1 è stato un supersoldato SPARTAN-III dell'UNSC e il leader del Noble Team. Combattè durante la Battaglia di Reach[1].


Biografia

Nato a Durban, su Biko il 27 agosto 2520, successivamente venne arruolato per il programma Spartan-III, presumibilmente nella Compagnia Alpha nel 2531. Divenne in seguito il leader del Noble Team, dove seppe guadagnarsi in fretta la fedeltà dei suoi compagni di squadra. Combattè con la sua squadra nella difesa di un pianeta dove dovevano distruggere una nave Covenant, dove il suo compagno Thom-293 morì facendo saltare in aria la nave aliena[2]. Carter e Catherine-B320, con cui era fortemente legato, erano gli unici sopravvissuti del team originale.

La caduta di Reach:

Carter Horge.png

Carter e Jorge durante la battaglia di Reach

Durante la battaglia di Reach, Carter guidò la squadra Noble nelle operazioni per contrastare l'invasione Covenant. Vi fu un disturbo delle comunicazioni a Visegrad e la squadra Noble venne mandata a indagare.[3] Fu lì che avvenne il primo contatto con gli alieni sul pianeta e successivamente Carter diresse le operazioni di difesa della Sword Base[4] e l'assalto alla torre di teletrasporto Covenant[5].

Dopo la distruzione della nave UNSC Grafton, Catherine escogitò un piano per distruggere il super trasporto Covenant che incombeva su Reach: trasportando un motore Iperspaziale Shaw-Fujikawa vicino al super trasporto Covenant e attivandolo erroneamente si sarebbe potuta distuggere la nave aliena. Durante l'Operazione: UPPERCUT egli rimase a combattere a terra.[6]

La squadra Noble collaborò poi all'evacuazione dei civili di New Alexandria. Qui dopo aver ricevuto ordine di tornare alla Sword Base, durante il passaggio in un bunker sotteraneo per proteggersi dall'attacco Covenant, Catherine-B320 morì per mano di un Cecchino Elite.[7] I Covenant cominciarono a vetrificare Reach, tranne parte delle calotte polari, dove si trovava la Sword Base causando un innalzamento del livello del mare a causa dello scioglimento dei ghiacci polari. Fu lì che il Noble Team si diresse. In una missione con arrivo a sorpresa la Dottoressa Halsey chiese loro per radio di difendere ciò che rimaneva della base, ormai in rovina, dalle forze Covenant che l' avevano scoperta. Dopo aver resistito diffcilmente alle orde di alieni, la dottoressa diede loro l'ordine di raggiungere un sotterraneo nascosto, in cui lei mostrò loro l'IA creata da lei stessa, Cortana. La dottoressa stava infatti studiando un artefatto dei Precursori incastonato nel Babd Catha Ice Shelf. Dopo aver immagazzinato i dati in Cortana, l'IA scelse Noble Six come suo "padrone", con l'obiettivo di portarla al capitano Keyes, la cui astronave era ancorata a diversi chilometri più a nord, vicino ad un cimitero di astronavi. Poco dopo che Noble Six aveva preso in custodia Cortana, al capitano non restò che partire verso la nave di Keyes, la Pillar of Autumn. Carter ordinò a Jun-A266 di scortare alla Base Castle la dottoressa Halsey e salì su un Pelican con Noble Six ed Emile-A239, mentre il Pelican con a bordo la dottoressa e Jun si diresse dalla parte opposta.[8] Il viaggio si dimostrò da subito difficoltoso a causa delle numerose unità contraeree nemiche che inseguirono il loro Pelican. Due Banshee fra tutti però riuscirono a mettersi davanti al mezzo e comincirono a sparare ripetutamente con le loro mitragliatrici al plasma verso il Pelican. Diversi colpi trapassarono i vetri e colpirono in pieno petto il comandante Carter. Notando suo malgrado che i colpi lo avevano ferito mortalmente e sapendo di essere ormai condannato, diede ordine ai suoi ultimi Spartan di lanciarsi dal Pelican e di completare la missione mentre lui avrebbe distratto le forze aeree dei Covenant. I due, anche se controvoglia, accossentirono all'ultimo ordine del loro Capitano. Emile-A239 a quel punto salutò per l'ultima volta Carter dicendo che era stato un onore combattere al suo fianco.

Noble Six ed Emile-A239 a questo punto saltarono dall'aereo in volo e "atterrarono" sani e salvi. La zona però era piena di Covenant e nonostante i due cercassero di muoversi il più velocemente possibile e di raggiungere il molo della Autumm mentre Carter attirava il fuoco dei Banshee nemici non riuscirono ad evitare lo scontro con uno Scarab. I due Spartan a quel punto, vista la superiorità del loro avversario, furono impossibilitati a proseguire finchè Carter non comunicò loro che affrontarlo sarebbe stato inutile e che l'unico in grado di fermarlo era lui. Avvicinandosi velocemente allo Scarab il Comandante vi si diresse contro, dicendo che ora gli unici rimasti per portare a termine la missione erano i due Spartan e augurandogli buona fortuna. A quel punto lanciò il suo Pelican a tutta velocità sul fianco sinistro del nemico immolandosi in una spettacolare esplosione che ridusse in mille pezzi il Pelican e che fece eslpodere la parte destra dello Scarab facendolo precipitare in un crepaccio sottostante. [9]

Il Comandante Carter-A259 è il 3° membro del Noble Team a morire su Reach.

Personalità

Caratterialmente Carter sembrava freddamente distaccato da tutto quello che non aveva a che fare con i suoi ordini o i membri della sua squadra, tanto da farsi chiedere se egli sia un "burattino" oppure uno Spartan, la risposta però fu presto data, infatti Carter aveva tutto ciò che un vero comandante dovrebbe avere: spirito di sacrificio, onore, rispetto e ammirazione nei e da parte dei suoi compagni di squadra, e un grande coraggio degno di un vero leader.

Curiosità

  • Con il grado di comandante, Carter-A259 è il più alto in grado nella classifica degli SPARTAN-III.
  • La data di nascita di Carter avrebbe fatto di lui uno dei più vecchi SPARTAN-III. La maggior parte delle reclute per la compagnia Alpha, avevano quattro, cinque o sei anni, quando il progetto è iniziato nel 2531, Carter ne avrebbe avuti 11 a quel tempo, rendendolo quasi vecchio rispetto agli altri.
  • Il breve corto pubblicitario (in Live Action) di Halo: Reach Nascita di uno Spartan, mostra un breve riassunto degli allenamenti e delle trasformazioni fisiche, chimiche e genetiche che gli hanno permesso di diventare uno Spartan III, il corto si conclude con quest'ultimo che osserva la sua futura armatura e appare la scritta "Benvenuto nel Team Noble". anche se i fatti non coincidono, perche i membri del Noble Team sono Spartan III sottoposti ad ulteriori potenziamenti per consentire loro di usare le varianti MJILONIR Mark V/B che un normale Spartan III non potrebbe usare per piu di 15-20 minuti senza riportare danni ai muscoli e alle ossa
  • L'arma principale di Carter durante tutta la campagna di Halo: Reach è il DMR.

Galleria

Fonti

  1. Halo: Reach
  2. Livello Halo: Reach: Deliver Hope
  3. Livello Halo: Reach:Emergenza Winter
  4. Livello Halo: Reach:Sword Base
  5. Livello Halo: Reach:Punta dell'Iceberg
  6. Livello Halo: Reach: Notte del Solstizio
  7. Livello Halo: Reach: New Alexandria
  8. Livello Halo: Reach: Il Pacchetto
  9. Livello Halo: Reach: La Pillar of Autumn

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale