Fandom

Halopedia

Edward Buck

2 366pagine in
questa wiki
Crea nuova pagina
Discussione4 Condividi
Edward Buck
Spartan buck.png
Informazioni biografiche
Data di nascita

22 Agosto 2510

Pianeta natale

Draco III

Grado

Sergente di Artiglieria

Descrizione fisica
Specie

Umano

Sesso

Uomo

Altezza

188cm

206cm (in armatura)

Peso 89Kg

113Kg (in armatura)

Colore dei capelli

Neri

Equipaggiamento
Armi

MA5C, M6C/SOCOM

Equipaggiamento

Armatura Balistica da Battaglia TALO

Informazioni crono-politiche
Epoca

Guerra Umani-Covenant

Fatti famosi

Seconda Battaglia di Nuova Mombasa

Affiliazione

UNSC

[Fonte]

Edward Buck è un Sergente d'Artiglieria ODST che compare in Halo 3: ODST, in Halo: Reach e in Halo 5: Guardians

Storia

Il Sergente d'artiglieria Edward Buck, nome in codice Buck, nasce il 22 agosto 2510 a New Albany su Draco III. Si è arruolato nei TALO nel 2528, all'età di 18 anni. Ha 25 anni di carriera militare alle spalle e molte battaglie, fra cui la Terza Battaglia di Harvest, la Battaglia di Reach e ovviamente la Seconda Battaglia della Terra. Impersonabile nel corso della campagna di Halo 3: ODST, guida la sua squadra nel corso dell'attacco a New Mombasa.

Ebbe anche una relazione con Veronica Dare.

La Caduta di Reach

Edward Buck, durante la Battaglia di Reach, durante le operazioni nei cieli di New Alexandria, ha chiesto a Noble Six di scortarlo fino ad un edificio danneggiato per salvare i propri uomini.

Battaglia della Terra

Durante la Prima Battaglia della Terra nel 2552, la squadra di Buck, composta da Romeo, Mickey, Dutch e la Recluta, era parte di una più grande unità ODST che aveva il compito di abbordare, tramite un lancio orbitale, la nave del Profeta del Rimorso, posta sulla città di New Mombasa. La loro missione è però cambiata quando il capitano Veronica Dare ha preso il controllo della squadra all'ultimo momento prima della caduta orbitale, al fine di utilizzarli per la propria missione segreta.

A metà della caduta, Dare ordinò alla squadra di deviare la propria HEV dalla traiettoria prefissata. In quel momento, però, la nave del Profeta si gettò nell'Iperspazio sopra la città, generando una massiccia onda EMP che disattivò tutti i sistemi elettronici delle capsule. Di conseguenza gli HEV di tutti i membri della squadra si sparsero in varie sezioni separate della città.

Dopo l'EMP, il baccello di Buck rimbalzò un primo edificio, fu deviato da un secondo, ed atterrò a terra capovolto. Il Sergente ha subito un contatto radio con Dare, il cui portellone non si apriva per un malfunzionamento. Dopo una breve discussione, si rese conto che alcuni Covenant si dirigevano verso il luogo dello schianto di Dare, e si avviò per le strade più velocemente possibile per salvarla. Sulla strada per il luogo dell'incidente, ha trovato i cadaveri di alcuni Sangheili e, quando chiese a Dare il motivo, lei gli disse che l'informazione era stata classificata, e che non poteva essere riferita. Più tardi, Veronica lo ha contattato, dicendogli che i Covenant l'avevano trovata, e si muovevano sulla sua posizione. Buck, dopo aver combattuto contro numerose unità Covenant, tra cui anche due Cacciatori, ha raggiunto Piazza Tayari, luogo dello schianto Dare, la cui capsula era sotto il fuoco di un trio di Grunt. Dopo averli eliminati, ha aperto la capsula, trovandola vuota. In quel momento una strana creatura fluttuante, che non aveva mai visto prima, gli si avvicinò tenendo l'elmetto danneggiato di Dare. Buck si allontanò, credendo che fosse ostile, e un proiettile del Fucile di Precisione di Romeo, appostato all'insaputa del Sergente su un'edificio lì di fronte colpì l'essere alla testa facendolo esplodere.

Buck, allora, decise di abbandonare la missione originaria Dare, della quale tra l'altro sapeva molto poco, e si focalizzò sul riunire la sua squadra e di evacuare la città. Lui e Romeo si diressero quindi verso la sede della NMPD, dove entrò in contatto via radio con Mickey e Dutch, che si trovavano all'interno del sito Alfa ONI e Buck gli inviò un Pelican per l'evacuazione. Cercò intanto di contattare la Recluta, senza nessuna risposta.

Quando il Pelican di Mickey e Dutch arrivò all'NMPD HQ fu colpito ed abbattuto da alcuni Banshee. Romeo e Buck passarono allora attraverso la sede della polizia per trovare e salvare i loro compagni di squadra in cima ad un grattacielo vicino, sconfiggendo numerose truppe Covenant. Arrivati al sito dello schianto, lo difesero da numerose ondate di Phantom, Banshee e truppe terrestri. Durante la lotta che ne seguì, un Brute Chieftain ferì gravemente Romeo con la baionetta del suo Martello Gravitazionale, perforandogli un polmone, ma fu accoltellato a morte al collo da Buck.

Gli ODST si diressero quindi alla stazione Kikowani, con l'intenzione di prendere un treno per fuggire dalla città, ma videro che le gallerie dei treni erano state allagate. Decisero quindi di rubare un Phantom nemico rimasto indifeso e, mentre i suoi compagni lo pilotavano, Buck fornì supporto eliminando i nemici ed aprendo le porte con un Banshee. Incontrarono addirittura uno Scarab, che riuscirono comunque ad eliminare con successo. Dopo aver distrutto parte della stazione, Buck e gli altri riuscirono a fuggire dalla città, e scoprirono il punto nel quale si trovavano Dare e la Recluta.

Si diresse quindi verso di loro, superando l'alveare dei Droni e raggiungendo il Centro Dati, dove li incontrò assieme ad un Engineer chiamato Virgil che dovevano proteggere. Ignaro per l'importanza dell'Huragok, ha avuto una breve conversazione con Dare sul motivo per cui Virgil era così importante. Dopo aver finalmente raggiunto l'ascensore i tre, accompagnati da Virgil, riuscirono a sbucare in superficie.

Decisero allora di raggiungere l'autostrada per poi riunirsi con Mickey, Dutch e Romeo, che li avrebbero aspettati più avanti sul Phantom rubato in precedenza. A bloccare la strada c'è però un branco di Brute, Grunt e Jackal. Dopo averli eliminati la squadra prosegue fino a raggiungere un Hangar, nel quale trovano un Warthog ed un Oliphant. L'Engineer, in preda al panico, si rifugiò assieme a Dare in quest'ultimo, donandogli anche uno scudo energetico. La Recluta e Buck scortarono e protessero il veicolo fino a destinazione. Lungo la strada incontrarono numerosi contingenti Covenant, dalla fanteria ai veivoli ai veicoli pesanti. I quattro riuscirono comunque a proseguire, grazie anche ad uno Scorpion che trovano lungo la strada. Ad un certo punto, però, uno Scarab bloccò la strada e colpì l'Oliphant, danneggiandolo gravemente e rendendolo inutilizzabile. La squadra fu quindi costretta a rifugiarsi in un edificio nelle vicinanze in attesa che Mikey, Dutch e Romeo arrivino a recuperarli. Qui devono resistere a numerose ondate di Covenant, che mettono l'edificio sotto assedio. Alla fine, però, arrivano gli amici con il Phantom, sul quale Dare, Buck, Virgil e la Recluta riusciranno a scapppare, appena prima che le navi Covenant inizino a vetrificare la città.

Viene in seguito (non si sa come) reclutato negli Spartan IV e messo nella Squadra Osiris, capitanata dall'Agente Locke, che sta ricercando Master Chief e la Squadra Blu.

Varie

  • Nella sezione delle voci Sparatoria di Halo: Reach, sotto quella di Buck c'è scritto: "Se fosse un pò meglio sarebbe uno SPARTAN";
  • Se si completa la campagna di Halo 3: ODST in leggendario si noterà una divertente easter egg nella quale Buck è alle prese con una scimmia;
  • Il doppiatore di Buck è lo stesso di Makarov, il nemico della serie Call of Duty;
  • L'attore dal quale è stato effettuato il rendering facciale (Nathan Fillion) lo doppia in lingua originale.

Galleria

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su Fandom

Wiki casuale