FANDOM



'''''

Grafton e Saratoga 2

Informazioni di produzione

Tipo flotta Flotta difensiva
Proprietà Sistema di Epsilon Eridani

Specifiche tecniche

Dimensioni
Comandanti noti Ammiraglio Roland Freemont

Storia

Distruzione 2552, Battaglia di Reach
Battaglie combattute
La Flotta di Epsilon Eridan era la flotta incaricata di proteggere il sistema di Epsilon Eridani e della sua più fondamentale colonia, Reach. È stata una delle più grandi flotte della Marina UNSC, ma vide la distruzione quasi totale da parte della flotta Covenant di Particular Justice durante la Caduta di Reach.

Storia

La flotta è stata fondata poco dopo la colonizzazione del pianeta Reach e il sistema circostante. È stata continuamente ampliata e costruita per il secolo successivo. Nel 2552 il numero di navi presenti nella flotta era salito drasticamente, da 100 fino a 150 navi da guerra nel sistema.

A seguito della battaglia di Sigma Octanus IV , il Covenant aveva scoperto la posizione di Reach e ha proceduto ad attaccare il pianeta, scatenando la battaglia di Reach e la conseguente caduta del pianeta. All'inizio la forza di avanzamento delle navi Covenant era costituito principalmente da qualche corvette e dal super trasporto Covenant Long Night of Solace.

Grafton e Saratoga

Le fregate Saratoga e Grafton aprono il fuoco contro i Covenant

Gran parte della Flotta era fuori sistema e non sarebbe arrivata prima di 48 ore. Questo portò il Noble Team e la fregata UNSC Savannah ad attaccare il super trasporto Covenant nella Operazione: UPPERCUT che distrusse la corvette Covenant e il super trasporto Covenant Long Night Of Solace.

Successivamente, vari rilevamenti indicarono che i Covenant stavano per giungere a Reach. Ciò ha continuato a mettere in guardia tutte le forze UNSC nel sistema di questa nuova e grave minaccia. Ci sono state circa 100 navi UNSC a portata nell'immediato, e al momento dell'attacco che si muovevano in posizioni difensive per difendere la griglia di difesa orbitale; altre 52 navi erano in arrivo per difendere il pianeta.

Quattro mine nucleari furono fatte esplodere al centro della flotta Covenant; questa manovra ha portato alla distruzione di un centinaio di navi causando anche disordini tra le linee nemiche. Poco dopo però il Covenant iniziò ad attaccare aprendosi un varco con i Siluri al plasma distruggendo e danneggiando molti vascelli UNSC. In questo primo scontro, circa 80 navi UNSC furono distrutte.

L'UNSC si riorganizzò. Le restanti navi si raggrupparono insieme ai rinforzi e si stabilirono a difesa delle stazioni orbitali. Le astronavi UNSC iniziarono dunque una manovra molto fortuita, sparando con i loro cannoni CAM su ogni nave Covenant a portata di tiro abbattendone lo scudo; infine la difesa orbitale con i suoi 20 super MAC aprì il fuoco sulle navi Covenant rimaste senza difese, distruggendole.

Il Covenant però alla fine riuscì a oltrepassare la griglia di difesa orbitale con un paio di incrociatore classe CCS usando come scudo un super trasporto Covenant. Le navi UNSC e i Super CAM non furono in grado di distruggerla, dopo avergli scaricato contro una serie intera di bordate, ed essa riusc' quindi a sbarcare truppe a terra, le quali, distrussero i generatori dei super MAC lasciandoli senza energia e quindi inutilizzabili.

La Pillar of Autumn riuscì a distruggere un super trasporto in una intensa battaglia, ma alla fine fu gravemente danneggiata; anche gran parte della flotta fu distrutta, così come i generatori a terra. Nonostante la strenua difesa da parte delle forze di terra dell'UNSC, i Covenant sono riusciti a far atterrare e distruggere i generatori, lasciando alla flotta Covenant il compito di vetrificare Reach, distruggendo così ogni resistenza UNSC. Alla fine solo una manciata di navi sfuggì da Reach, la maggior parte delle quali sono state gravemente danneggiate. I sopravvissuti noti sono stati Pillar of Autumn che fu poi distrutta nella battaglia dell'installazione 04, un Prowler ONI che ha visto la battaglia e le sue conseguenze (per poi fare ritorno sulla Terra, raccontando quanto avevano visto) e la fregata dell'UNSC Gettysburg, che è stata successivamente recuperata per aiutare i superstiti di questa battaglia e della Battaglia dell'installazione 04, facendo poi ritorno per la Terra. Più tardi, il Covenant, dopo aver vetrificato Reach, si spostò in altre colonie nel sistema di Epsilon Eridani, tra cui Tribute. La battaglia di Tribute fu breve, con soltanto una frazione della flotta originale lì per difenderla. La flotta ha subito 90% di perdite e Tribute presumibilmente venne vetrificato.

Navi Note

Super Trasporti

Trasporti

Incrociatori

Cacciatorpediniere

Sconosciute

Galleria

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale