FANDOM


Installazione 04 distrutta.jpg

Halo distrutto da Master Chief in una Concept Art.

L'Installazione 04, nota anche come Alpha Halo, è il primo anello Halo che appare nella saga.

Distrutto da Master Chief, viene in seguito rimpiazzato in Halo 3 dopo aver bloccato l'attivazione di tutti gli anelli, dalla cittadella presente sull'Arca.

Storia

Non è ancora chiaro come le coordinate siano state scoperte dai Covenant, anche se si presume le abbiano scoperte da una cifratura dei Precursori, situata su un artefatto roccioso presso la colonia esterna di Chi Ceti IV; in seguito Cortana, ottenuta una grandissima quantità di dati da un artefatto di una razza antica nascosto sotto il pianeta Reach, fece dirigere la Pillar of Autumn verso l'installazione.

L'Installazione è stata distrutta da Master Chief tramite l'esplosione dei reattori a fusione della Pillar of Autumn: facendo collassare il contenimento magnetico del reattore e causando così una fusione incontrollata simile a quella di una enorme bomba atomica fece collassare la struttura dell'anello, che si frammentò in svariati pezzo. Uno di questi pezzi è lo sfondo di Halo Nightfall. In Halo 3, sull'Arca, stava per essere completata una copia sostitutiva, ma essa fu attivata prematuramente e collassò, distruggendo anche l'Installazione 00.

Informazioni e caratteristiche

L'anello si trova accanto a un pianeta gassoso gigante rinominato Threshold. Come per tutti gli altri anelli, il diametro è pari a 10.000 chilometri. Costruito dai Precursori, conteneva particelle Flood in animazione sospesa mantenute per scopi di ricerca scientifica e cautamente rinchiuse all'interno della Biblioteca, ma accidentalmente liberate dai Covenant. Il Guardiano di quest'installazione è 343 Guilty Spark, il quale presenta conoscenze complete solo sulla sua installazione[1].

L'installazione presenta condizioni del tutto simili a quelle terrestri per quanto riguarda la forza di gravità e l'atmosfera, anche se la flora e la fauna sono in larga parte sconosciute all'uomo secondo Cortana [2]. L'installazione presenta ambienti geografici molto vari tra loro: mari, arcipelaghi, boschi e montagne senza dimenticare canyon innevati e paludi. Tutto ciò che si presenta sull'anello, per quanto riguarda l'aspetto geografico, è soltanto una sorta di cortina il cui scopo è nascondere e proteggere le parti interne e più segrete dell'installazione quali il Silent Cartographer, la Biblioteca e la Sala di controllo, senza dimenticare gli Emettitori di fasci.

Sappiamo che 343 Guilty Spark visse sull'installazione col compito di effettuare ricerche e di impedire la diffusione dei flood. In particolare, egli era a conoscenza di una cura contro i Flood sviluppata dagli umani e lamentava la distruzione di questa tecnologia perché grazie ad essa sarebbe stato molto più semplice combattere il parassita. Spark inoltre, per precauzione, effettuò dei test che prevedevano la distruzione di tutta la massa contenuta in un particolare settore dell'anello, in caso di fuoriuscite non volute. Questo atteggiamento, tuttavia, non venne mantenuto quando avvenne il pericoloso rilascio dei parassiti da parte dei Covenant, comportando forse una violazione del protocollo di contenimento.[3]

Inoltre, pare che una forma di vita intelligente e non specificata sia atterrata sull'anello, durante la sua lunga esistenza, ma tali esseri non diedero alcun segno di risposta alle domande di Spark, emettendo soltanto un segnale di soccorso da un radiofaro spaziale che dopo alcune settimane si spense. L'astronave tramite cui arrivarono conteneva atmosfera che combaciava con quella dell'anello; Spark fece costruire alle Sentinelle un "sarcofago" intorno all'oggetto per preservarlo e rispettare il protocollo; non si spinse ad esplorare l'astronave, ma disse che avrebbe fatto diversamente in caso di contatti futuri con altre specie viventi.[3]

Ciò avvenne con l'arrivo della Pillar of Autumn: dapprima Spark invitò l'astronave a fermarsi e ad allontanarsi entro una distanza di sicurezza dall'installazione ma poi, effettuando una scansione, scoprì che la nave era abitata da esseri umani, in particolare venne attirato da Master Chief ma per motivi non ancora conosciuti. Il messaggio ostile venne mutato in un messaggio amichevole che diceva agli umani di essere bentornati.[3]

Apparizioni

Galleria

Fonti

  1. Halo 3, l'Arca
  2. Halo: Combat Evolved, Halo
  3. 3,0 3,1 3,2 Terminale/Halo: Combat Evolved Anniversary



Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale