FANDOM


Jul 'Mdama

Jul 'Mdama

Jul 'Mdama, noto a molti come "Mano del Didatta", è un comandante Sangheili precedentemente al servizio dei Covenant durante la guerra contro l'umanità. Dopo essere stato tenuto prigionero su Trevelyan, 'Mdama arruolò i residui dell'alleanza Covenant e decise di continuare la guerra contro l'umanità. Dopo anni di inattività fuori dalla luce del pubblico, le sue attività su Requiem furono catalogate come "Massima Importanza" da parte delle forze della UNSC.

Biografia

Jul nacque nello stato di 'Mdama su Sanghelios. Anni dopo avrebbe sposato Raia 'Mdama, avendo due figli, Dural e Asum e alcune figlie. Mentre egli era lontano in guerra, aveva lasciato la gestione immobiliare di Raia al suo fratello maggiore, Naxan.

Dopo la guerra provava ancora diffidenza e risentimento verso l'umanità, confrontandola con i Flood in alcuni aspetti, credendo che la specie umana volesse continuare la sua opera di colonizzazione massiccia. Tuttavia a malincuore dovette ammettere che anche se non erano i migliori in tutto, gli umani erano comunque capaci di sopravvivere. Nel gennaio 2553, si incontò con il Kaidon Levu 'Mdama e l'Arbiter Thel 'Vadam. Chiese all'Arbiter quali fossero i suoi piani nei confronti degli esseri umani ed espresse il suo desiderio di sconfiggerli mentre essi si stavano ancora riprendendo. Successivamente 'Vadam annunciò che avrebbe cercato di riappacificarsi con gli esseri umani, ma Jul e il suo collega Forze 'Mdama erano ancora decisi a fermare l'umanità.

Jul 'Mdama e Forze si allearono poi con Avu Med 'Telcam puramente fuori dal pragmatismo, come i servi della Costante Verità che erano attrezzati per assassinare Thel 'Vadam. Dopo aver rubato la fregata Servants of the Abiding Truth , Jul divene sospettoso verso 'Telcam e, segretamente, lo seguì a New Llanelli. Dopo aver scoperto che riceveva armi dall'ONI, Jul 'Mdama fu scoperto e catturato da Naomi-010. Detenuto a bordo dell'UNSC Port Stanley, fu interrogato da Evan Phillips e dall'Intelligenza Artificiale di bordo, Black-Box. Jul 'Mdama fu poi trasferito alla Struttura di Ricerca dell'ONI su Trevelyan, dove fu messo in cattività sotto la supervisione della Dr.ssa Irena Magnusson.

Nel frattempo, Jul tramava per fuggire. Nonostante non credesse che i Precursori fossero divinità, finse di essere un devoto seguace della religione per visitare alcuni siti dei Precursori, che gli permisero di scoprire informazioni sul Didatta e varie parti della sua storia. Durante la sua permanenza sul pianeta, egli si nutrì di versioni geneticamente modificate del cibo di Sanghelios, che lo fecero sentire molto male. Alla fine, dopo aver recuperato le forze, costrinse un Huragok a disabilitare il suo collare esplosivo per consentirgli di attraversare un portale in stato di malfunzionamento che trovò. Questo lo portò a Hesduros, un mondo colonia Sangheili. Vedendo che i suoi abitanti erano molto religiosi e non erano a conoscenza dei recenti eventi della galassia, Jul prese il comando e creò un nuovo culto sulla figura del Didatta con l'obiettivo di sradicare una volta per tutte l'umanità.

Requiem

Untitled223

Jul 'Mdama su Requiem

Nel 2554, 'Mdama e i suoi seguaci trovano il mondo scudo Requiem. Per i successivi tre anni, i residui dei Covenant cercarono di entrare nel pianeta, ma senza successo. Nel 2557, molte delle sue navi identificarono una nave umana sul pianeta. Allora 'Mdama ordinò alle sue truppe di abbordare la nave per impedire agli umani di mettere piede su Requiem.

Oltre sei mesi dopo l'attacco del Didatta sulla Terra e dopo che la UNSC Infinity tornò a Requiem, 'Mdama comandava ancora il suo personale contingente militare. L'artefatto dei Precursore protetto dalla squadra Crimson fu portato sulla UNSC Infinity dove il capo del team scientifico della InfinityHenry Glassman, che entrò in contatto con il manufatto, venne teletrasportato nella base Covenant su Requiem. Jul 'Mdama venne a sorvegliare i suoi soldati quando Glassman, vivo ma ferito, fu portato da lui da alcuni Sangheili.

'Mdama ordinò a Glassman di lavorare su un "santuario" dei Precursori che credeva contenesse i resti della coscienza del bibliotecario nella forma di IA. Egli intendeva usare Glassman per riattivare il santuario, che gli avrebbe permesso di comunicare con il bibliotecario e chiedere il suo aiuto nel recupero delle meraviglie tecnologiche dei Precursori.

Tempo dopo la squadra Crimson si mise alla ricerca di Jul, ma questi riuscì a scappare più e più volte per mezzo dei portali dimensionali di Requiem; durante una delle sue fughe perse un congegno dei Precursori che venne poi portato dalla squadra Crimson alla base Galileo, la quale più tardi venne attaccata dalle forze di Jul 'Mdama.

Aspetto

Fisicamente parlando Jul si potrebbe definire a pari livello con uno zelota anche se sembra molto più forte di un normale ufficiale sangheili. Come leader dei restanti Covenant; Jul 'Mdama indossa un'armatura comunemente utilizzata dai fanatici dell'Ordine del Nuovo Patto, anche se questa ha una colorazione standard blu come i Sangheili più giovani; i meno esperti soldati semplici. La sua posizione di comando è indicata da un simbolo olografico sacro che si libra sopra la fronte del suo casco. Sulla sua armatura, poi, vi sono impronte bianche raffiguranti una mano aperta che indicano il suo status di "Mano del Didatta". Inoltre la sua armatura è molto simile a quella degli Elite Zeloti.

Curiosità

  • Stranamanete Jul'Mdama non è mai stato visto sprovvisto del suo casco.
  • Nei terminali l'armatura di Jul ha una spiccata somiglianza con quella degli Elite del Concilio , ovvero completamente diversa da quella proposta nel gioco.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale