FANDOM


Cortana Bozza
Questo articolo è una bozza!

Questo articolo dev'essere sviluppato, ma puoi aiutarci a modificarlo.

Nera

La squadra al completo

La Squadra Nera è un commando di Spartan II formato da 4 elementi dei quali non si conosce il nome o la tag di servizio, si sa che sono due maschi e due femmine. La Squadra Nera data la natura delle sue missioni di ricognizione e sabotaggio è equipaggiata di un prototipo avanzato della MJOLNIR Mk. V.[1]

La corazza MJOLNIR: Black è stata creata in una struttura ONI a Seongnam, in Corea. L'armatura vanta alcune variazioni, come il colore nero o lo zoom dell'HUD molto superiore alle corazze Mark V o VI standard, con una portata leggermente inferiore ai 5.000 metri.[1]

Composizione del team

Ruolino di servizio

Addestramento

Mentre erano allenati da Franklin Mendez, Black-Uno e Tre avevano una relazione romantica segreta. Victor era geloso di loro e li segnalò a Mendez, che li ha inviati entrambi in cella. La squadra rossa ha sentito parlare di questo ed ha rintracciato Black-Uno. Nella lotta che ne seguì, Black-Uno ha perso l'occhio sinistro per mandare il messaggio che la sua squadra avrebbe preso più sul serio il loro addestramento. Ben presto, la Squadra Nera ha dato una lezione alla squadra rossa e, per questo, i suoi componenti hanno avuto dieci giorni in cella. La squadra non parlò mai più dell'incidente.[2]

Guerra Umani-Covenant

696px-Bloodline Verge

Black-Due che salva Black-Tre

Durante la Guerra Umani-Covenant, la squadra nera ha partecipato a numerose operazioni contro i Covenant, inclusa una dove dovevano distruggere una cittadella Covenant[3] e un'altra dove hanno abbordato un Incrociatore Covenant usando delle cariche di C-12.[4]

Battaglia di Verge

Nel 2552 la Squadra Nera fu mandata a distruggere una gigantesca macchina Covenant per l'estrazione mineraria, tra le rovine di Ciudad de Arias sulla colonia UNSC Verge, per tagliare i rifornimenti energetici alla flotta che combatteva su Tribute. Black-Due trova uno Yanme'e apparentemente non ostile e convince i suoi compagni di squadra a non ucciderlo ma a farsi aiutare da lui. Hopalong, così è stato chiamato lo Yanme'e, guida la Squadra Nera attraverso dei tunnel sotterranei scavati dai suoi simili. Black-Due durante l'attacco ai Mgalekgolo e ai Kig-Yar posizionati sotto ai piloni gravitazionali del Faro scopre che gli Yanme'e erano dei prigionieri psicopatici e non schiavi come Hopalong l'aveva portata a credere. La Squadra Nera riuscì a piazzare le cariche di C-12 sui piloni prima che Hopalong liberasse gli altri prigionieri, riuscì anche a fuggire ed a far esplodere le cariche.[1]

La fine

Il 25 luglio 2557 tutti i membri della Squadra Nera furono brutalmente uccisi dal Didatta. La Squadra si trovava nei pressi della stazione scientifica sull' installazione 03. Non si è certi del motivo per il quale la squadra fosse stata mandata sull' installazione, è probabile che sia stata mandata sull' Halo per sicurezza visti gli avvenimenti che hanno portato all' attivazione del Compositore. La Squadra si trovava all' esterno della stazione scientifica quando, improvvisamente, un' oggetto non identificato è precipitato sulla supeficie dell' anello. Giunti sul posto gli Spartan hanno appreso che l' oggetto precipitato era il Didatta che, dopo essere stato scaraventato in un tunnel iperspaziale da Master Chief e aver raggiunto l' anello, in preda alla vendetta ha ucciso l' intera squadra di spartan. Il 26 luglio la Squadra Blu ha ritrovato i corpi senza vita dei membri della squadra insieme a quelli di svariati scienziati.
Halo - Escalation 008-015

Apparizioni

Fonti

  1. 1,0 1,1 1,2 Halo: Evolutions, Forza Bruta
  2. Halo: Blood Line
  3. Halo: Blood Line, fascicolo 5
  4. Halo: Evolutions, pagina 181

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale