Fandom

Halopedia

UNSC Iroquois

2 361pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Share

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.


Iroquois

Informazioni di produzione

Classe Cacciatorpediniere

Specifiche tecniche

Lunghezza 485 m
Scafo Titanio-A e vanadio d'acciaio (2 metri)
Unità di propulsione Motore Transluminale Shaw-Fujikawa
Armamento 2 fucili CAM
3 testate nucleari Shiva
30 tubi di lancio per missili Archer

Contenuto

Equipaggio Jacob Keyes, Marines
Veicoli Pelican

Storia

Prima comparsa 2552
Battaglie combattute Battaglia di Sigma Octanus IV

La UNSC Iroquois era un cacciatorpediniere UNSC della marina UNSC capitanata dal comandante Jacob Keyes. Fu costruito nel mese di aprile del 2552. Tre mesi dopo aver lasciato il bacino di carenaggio, il 17 luglio del 2552, è stata la prima nave a rispondere all'attacco dei Covenant su Sigma Octanus IV. È stata una delle tante navi superstiti dopo la Battaglia di Sigma Octanus IV.

La Iroquois è stata attrezzata con due cannoni ad accellerazione magnetica, con 30 tubi di lancio per missili Archer e tre testate nucleari Shiva. Essa era coperta da due metri di titanio-A e vanadio in lega di acciaio. È stata dipinta con le non-regolamentari strisce di guerra rosse su entrambi i lati a causa del nome "Iroquois", un riferimento a una feroce tribù di nativi americani, gli Irochesi.

Storia

La Iroquois era comandata da Jacob Keyes durante i primi mesi dopo il varo. Durante l'invasione dei Covenant su Sigma Octanus IV, la Iroquois è stata la prima forza iniziale a rispondere all'attacco. Sebbene in inferiorità numerica, la Iroquois è riuscita a distruggere un cacciatorpediniere e alcune fregate Covenant con una manovra molto decisa (che poi sarà chiamata "la manovra di Keyes") e una testata nucleare Shiva.

Nel frattempo i Covenant avevano già dispiegato le loro forze sulla superficie di Sigma Octanus IV, così la Iroquois, ancora in orbita e gravemente danneggiata dalla manovra del comandante Keyes, mandò la squadra di Spartan-II sulla superficie, verso la città di Côte d'Azur, a combattere le forze Covenant.

Dopo l'attacco, la Iroquois necessitava di riparazioni dati i numerosi danni ricevuti. La nave necessitava la sostituzione della corazza inferiore, una revisione completa del motore, la sostituzione del 15% dei sistemi elettronici e cinque nuove testate superconduttori, così come un carico completo di missile Archer Archer, colpi dei CAM e testate nucleari Shiva. La nave è stata riparata da una stazione di riparazione arrivata nel sistema assiema a una flotta UNSC comandata dall'ammiraglio Michael Stanforth. Tuttavia, le riparazioni complete alla Iriquois non furono possibili, perché dopo non molto arrivò anche la flotta Covenant e iniziò così la Battaglia di Sigma Octanus IV.

Battaglia di Sigma Octanus IV

Durante la battaglia, la Iriquois intercettò una corvetta stealth Covenant in orbita sopra il pianeta, che trasmetteva dati segreti, e la ingaggiò con una raffica di missile Archer. Ma l'attacco fu sventato dopo che la corvetta stealth Covenant fece inceppare il meccanismo dei missili Archer. In risposta, la Iroquois speronò la nave stealth distruggendola e fermando le trasmissioni della corvette sui dati della superficie del pianeta. Sulla superficie del pianeta i Covenant furono sconfitti dalla squadra Blu e le navi restanti dei Covenant fuggirono dal sistema. Così, l'UNSC ottenne finalmente una grande vittoria, anche se a un costo elevato.

Poco dopo la battaglia, la Iroquois venne tracciata da una sonda spia Covenant, che dopo poco avrebbe portato i Covenant a scoprire le coordinate del pianeta Reach.

Il suo stato attuale è sconosciuto, anche se è probabile che essendo danneggiata non sia riuscita a scampare alla distruzione causata dalla Battaglia di Reach.

Inoltre su Fandom

Wiki a caso